Cerca
  • Francesca

Book Haul - Agosto 2019

Ad agosto, teoricamente avrei dovuto trattenermi perché Settembre è il mese del mio compleanno, ma tra occasioni, regali inaspettati e autoregali alla fine, come al solito, in libreria sono entrati tanti volumi. Pazienza, c'è molto di peggio nella vita!


Partiamo quindi con il primo acquisto per cui devo ringraziare Antonio Lanzetta, che ne ha parlato in termini così entusiasti che non appena ho finito di vedere le sue stories su Instagram, sono entrata in libreria a comprarlo. Sto parlando di Dan Chaon e del suo La volontà del male, edito NN editore. Tralasciando il titolo che è già tutto un programma, lo trovo un libro perfetto da leggere in questo periodo (anche se poi io i thriller li leggo pure sotto l'ombrellone con 40°C....). Lo ammetto per questo romanzo ho grandi aspettative, quindi spero proprio che non mi deluda!

Il secondo romanzo è un recupero in una libreria dell'usato che ha aperto vicino casa mia. Lo so, sono praticamente rovinata e il proprietario diventerà un uomo davvero ricco, ma non potevo davvero non acquistare questo romanzo che continuava a saltarmi fuori in diverse liste di romanzi consigliati. Il gioco quieto di Greg Iles è il primo romanzo di una serie ambientata nel sud degli Stati Uniti e, davvero, non ho sentito altro che ottime opinioni in giro per il web, sia per l'autore che per la serie. Inutile dire che anche in questo caso le mie aspettative sono stellari.

Proseguiamo poi con un acquisto in libreria. Ad agosto ho letto La pelle del lupo di Fabio Girelli, regalo apprezzatissimo della mia mamma perché mi ha fatto scoprire un autore che è entrato di diritto nei miei preferiti. Così appena conclusa la lettura ho cercato in rete informazioni sull'autore: oltre a scoprire notizie molto interessanti (come l'organizzazione di eventi letterari sulle montagne dietro casa mia!) ho appreso che l'anno scorso era uscito per Piemme Il settimo esorcista, con protagonista sempre l'ispettore Castelli. Non credo sia il caso di aggiungere che ho chiuso il pc e mi sono diretta in libreria. Terrò caro il romanzo perché sarà il mio salvagente nei momenti in cui non saprò cosa leggere, anche se la tentazione di leggermelo sotto Halloween è davvero molto appetitosa!


Ho poi preso La verità di Melanie Raabe, edito Tea in edizione economica. Di questa autrice avevo già letto in passato La Trappola e onestamente non mi aveva colpito particolarmente, nonostante le lodi sperticate lo spacciassero per un "thriller rivelazione". Tuttavia, la storia di fondo non era malaccio e qualche spunto interessante effettivamente c'era. Anche La verità si presenta in maniera accattivante perciò ho voluto dare ancora una possibilità all'autrice...vedremo cosa mi riserverà!


Ho poi ceduto alla tentazione e mi sono portata a casa ben tre libri a tema Re Artù (qualcuno aveva dubbi??). Il primo è un romanzo ed è l'ultima fatica di Jack Whyte, autore della serie di Camulod. La fratellanza dell'impero è il prequel di tutta la serie e naturalmente, anche se non parla di re Artù, da grande appassionata della serie non potevo non prenderlo.

Gli altri due libri sono invece dei saggi. Il primo è una recente uscita per Mursia Editrice: In compagnia di Re Artù di Paolo Ciampi è un diario di viaggio on the road che ricostruisce nell'Inghilterra di oggi i posti che nel mito hanno visto il passaggio di Re Artù.

Il secondo saggio è invece un recupero alle bancarelle: Il mito di Merlino di Norma Lorre Goodrich, già autrice de Il mito di Re Artù (che fantasia di titoli). Presumo in ogni caso che il titolo sia piuttosto esplicito; il saggio infatti è un'accurata indagine sulla figura di Merlino e sul suo ruolo all'interno delle vicende della Britannia.


Giungendo sul finale di questo lungo book haul, troviamo ancora thriller.

Attica Locke e il suo Texas Blues, che ho preso sia perché è stato il vincitore di due importanti premi (Edgard Award e Anthony Award) e sono quindi davvero molto curiosa di leggere un romanzo tanto premiato, sia perché è ambientato nel profondo Texas orientale (lo stesso luogo in cui Joe Landsdale ambienta i suoi romanzi per intenderci), un luogo che io trovo davvero molto suggestivo.


Sempre sulle bancarelle ho poi recuperato L'ultimo Lappone di Oliver Truc, edito Marsilio e primo romanzo della sua trilogia Lappone.


Infine, l' ultima entrata di cui vi parlo è stato anche in questo caso un recupero nella libreria dell'usato di cui sopra: Tempesta solare di Asa Larsson. Di questa autrice non ho letto mai nulla, ma i suoi nordic noir sembreano essere davvero molto apprezzati e dunque ho ceduto prendendo il primo romanzo della sua serie per un prezzo davvero irrisorio.


E questo è tutti cari lettori! Fatemi sapere cosa ne pensate delle mie nuove entrate in libreria, se ne avete letta qualcuna. Sopratutto fatemi sapere quali sono state le vostre entrate!

8 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti